menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stadio Angelini, al Comune l'affidamento provvisorio

Debiti pregressi non consentono l'aggiudicazione definitiva alla Chieti calcio. Atteso un nuovo bando di gara

Dopo la revoca dell’affidamento dello stadio Angelini alla Chieti calcio a causa dei debiti pregressi  per centinaia di migliaia di euro della società, il Comune di Chieti gestirà in via provvisoria la struttura in attesa di un nuovo bando di gara. E’ quanto ha chiarito stamani in conferenza stampa l’assessore allo Sport Antonio Viola con accanto il patron Pomponi.

“In attesa di predisporre il nuovo bando  - ha detto Viola – vista l’impossibilità di affidare l’Angelini alla Chieti Calcio, sarà il Comune a gestire l’impianto sportivo dove sia la Chieti Calcio che le società di atletica avranno tutti gli spazi di cui necessitano e, qualora richiesta, la possibilità di organizzare anche eventi ludico-ricreativi”. Per l’amministrazione comunale dunque, devono essere le società utilizzatrici a gestire le strutture sportive cittadine.

Sfumano così anche tutti quegli eventi programmati per l'estate 2016 da Pomponi che però ha promesso che chiederà l'affitto della struttura per organizzare almeno cinque concerti.

LE TARIFFE - Quanto alle tariffe per l’utilizzo dello Stadio, pochi giorni fa la Giunta municipale ha approvato una delibera che prevede una loro revisione al ribasso, considerato che esse (73 euro l’ora) erano state calcolate dall’Ufficio sulla base dei costi gestionali per una cifra di 253.000 euro annui. Nella sua offerta, invece, la Chieti Calcio aveva preventivato, per la gestione dello Stadio Angelini, un costo di  90.000 euro, condizione che ha potuto determinare una rivisitazione al ribasso delle tariffe. “Siamo disponibili a mantenere valida la delibera- ha chiarito Viola -  ma per concretizzare tale intento sarà necessario definire con le società di atletica, con i quali rappresentanti mi incontrerò a giorni, delle modalità di collaborazione finalizzate al contenimento dei costi di gestione dell’impianto, in particolare per quanto riguarda la custodia e le spese di pulizia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento