menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Squadra di volley sfrattata, Marzoli: " A Chieti gestione dello sport fuori controllo"

La gara di B2 della pallavolo teatina sfrattata dal Palatricalle per una gara di salsa cubana, autorizzata da mesi. “Con una grossolana improvvisazione - attacca il consigliere Pd - si sono messe in difficoltà due realtà sportive"

È inaccettabile che la prima squadra nazionale di volley femminile della città di Chieti venga sfrattata dal campo di gioco da parte del Comune a poche ore da una competizione importante, valida per il campionato nazionale di serie B2”. Lo dichiara il consigliere comunale Alessandro Marzoli dopo le ultime vicissitudini sportive. In pratica la squadra di pallavolo femminile Mimosa avrebbe dovuto scontrarsi domenica prossima al Palatricalle contro la capolista Cav Libera Cerignola, ma a causa di una gara federale di salsa cubana, autorizzata mesi fa dall’assessore allo Sport Viola,  la partita delle giocatrici di pallavolo è stata trasferita al Palatheate.

Una soluzione contestata da Marzoli, che attacca: “Con una grossolana improvvisazione si sono messe in difficoltà due realtà sportive: la squadra di pallavolo e gli organizzatori di una manifestazione di danza partecipata e di rilievo, autorizzata in contemporanea negli stessi spazi del Palazzetto teatino. Non si comprende evidentemente il lavoro che c'è dietro la gestione e l'organizzazione di società ed eventi sportivi, né l'impatto economico e sociale che gli stessi possono avere sulla città. La superficialità con cui vengono gestite le strutture sportive cittadine – aggiunge - è imbarazzante, dalla piscina al Palatricalle fino allo stadio comunale si naviga a vista, senza programmazione e senza un regolamento serio che comprenda anche gli impianti scolastici”.

Il consigliere comunale del Pd, che è anche membro della V Commissione Sport ricorda l’esistenza di spazi pubblici rinnovati in città e allo stesso tempo non accessibili come il campo della scuola De Lollis o lo storico campo sportivo della Villa Comunale , che però all'abbandono. “Presto una valanga di interrogazioni porterà tali questioni all'attenzione del Consiglio Comunale” annuncia. 

LA REPLICA DEL COMUNE La replica dell’assessore Viola: “L’amministrazione comunale si è adoperata in tutti i modi per reperire soluzioni alternative che non sono state accettate – speCIifca - Il Palateate, accreditato come Centro Federale Giovanile, è struttura idonea per ospitare la gara di Pallavolo di serie B/2.

Colgo l’occasione per rimarcare che la squadra di Pallavolo non ha ancora sottoscritto la convenzione con il Comune per l’utilizzo del Palatricalle, pronta dallo scorso mese di luglio, e che non risulta agli atti di Ufficio che la stessa società sportiva abbia  richiesto la disponibilità del Palatricalle prima dell’inizio del Campionato. Tale documento, infatti, risulterebbe necessario per la iscrizione ai campionati nazionali. L’Ufficio sport è stato invitato ad esperire accertamenti in tal senso. Entro la prossima settimana – conclude Viola - sarà inviata una lettera ufficiale a tutte le Società che usufruiscono del Palatricalle sollecitando la firma della convenzione per l’utilizzo della struttura sportiva”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento