menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spostamento di sabbia e lavori di movimentazione di fondali marini: sanzioni fino a 15mila euro

La Guardia costiera di Vasto in questi giorni ha intensificato i controlli. Pesanti verbali a due società e altri piccoli illeciti segnalati in vista della stagione estiva

Maxi sanzioni da parte della Guardia costiera di Vasto nell’ambito delle attività di tutela della costa e del mare .

Due le operazioni: nel pirmo caso è stata individuata un’impresa che ha svolto in contrasto alla normativa vigente lavori di movimentazione di fondali marini per cui gli uomini della Guardia Costiera sono intervenuti per far sospendere le operazioni fino alla definitivo ottenimento delle autorizzazioni necessarie. La ditta che ha svolto tali lavori è stata sanzionata con un verbale da 1.500 fino ad 15.000 euro per violazioni al Codice dell’Ambiente.

Ma la serie di comportamenti illeciti non si ferma qui. Recentemente è stata individuata un'altra società che nelle operazioni di preparazione alla stagione balneare ha svolto operazioni di sistemazione dell’arenile rimuovendo arbitrariamente alcune tonnellate di sabbia e ciottolame dalla spiaggia per poi depositarli nell’entroterra. La Guardia Costiera ha quindi proceduto a far terminare tale comportamento sanzionando l’impresa con un verbale da 1.549 fino ad 9.296 euro per violazione al Codice della Navigazione. La stessa società dovrà ripristinare quanto alterato nell’ambito del demanio marittimo.

A ciò si aggiungono la numerose piccole infrazioni rilevate sulla fascia costiera per cui l’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto sta attuando unacapillare attività di controllo, come ad esempio l’occupazione di spiagge e ambiti demaniali marittimi con veicoli e mezzi non autorizzati, abbandono di materiali di vario genere ed usi difformi da quanto autorizzato dagli enti competenti.

"Corre l’obbligo di raccomandare, soprattutto in previsione della stagione estiva 2019, - sottolinea in una nota . che tutte le operazioni ed i lavori svolti sul Demanio Marittimo vengano svolte secondo le previste autorizzazioni da richiedersi agli enti competenti. L’Autorità Marittima continuerà nella sua attività quotidiana di monitoraggio, prevenzione
e repressione di tali tipologie di reati ed illeciti. L’invito della Guardia Costiera è quello di tutelare in tutti i modi l’ambiente marino e costiero anche attraverso il rispetto della normativa nazionale di settore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento