menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di archivio

immagine di archivio

Spegne il telefono per godersi la passeggiata in montagna: i familiari si spaventano e allertano il soccorso alpino

Mentre partivano le ricerche sulla Majelletta, l'escursionista era già sulla via del ritorno: "Avevo bisogno di staccare un po' " ha detto ai soccorritori

Aveva staccato il telefono per godersi in santa pace l’escursione sulla cima del monte Amaro, ma non aveva fatto i conti con l’apprensione dei suoi familiari i quali, non riuscendo a mettersi in contatto con lui, hanno allertato i soccorsi.

E’ successo a un 45enne foggiano: l’uomo, dopo aver lasciato l’auto al Rifugio Pomilio, è partito per raggiungere il Bivacco Pelino sulla cima del monte Amaro. I familiari, dopo vari tentativi di chiamata, all’ora di pranzo hanno fatto scattare l’allarme allertando il 118 e il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. Anche l’elisoccorso era già pronto per un eventuale sorvolo della zona del monte Amaro.

Ma mentre partivano le ricerche sulla Majelletta, l'escursionista era già sulla via del ritorno e si è imbattuto nei soccorritori. A loro ha spiegato di aver spento il cellulare per “staccare dalla routine e da un lavoro troppo stressante che lo obbliga a trascorrere quotidianamente molte ore a telefono”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento