menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
una protesta di FN

una protesta di FN

Sparatoria, Forza Nuova: "Chiudere i centri d'accoglienza a Torino di Sangro"

A poche ore dall'episodio a Fossacesia interviene il coordinatore per la Provincia di Chieti

Chiusura immediata dei due centri di accoglienza a Torino di Sangro e immediato rimpatrio dei profughi. A poche ore dalla sparatoria di Fossacesia nella quale un immigrato ospite del camping di Torino di Sangro e il comandante dei vigili urbani di Fossacesia sono stati feriti, Forza Nuova interviene a annuncia una raccolta firme per la causa.

"Che la situazione a Torino di Sangro stava degenerando lo avevamo segnalato da tempo, ma che ora si sia arrivati alle sparatorie  questo è davvero vergognoso - è il commento di Maurizio Falcone, coordinatore di Forza Nuova per la Provincia di Chieti - Quello che è successo oggi all'agente della polizia municipale, rimasto ferito da un colpo di pistola in seguito alla perquisizione di uno degli immigrati ospitati nel Camping Sangro, non può e non deve passare inosservato. Da quando nella zona marina sono stati ospitati questi sedicenti profughi - aggiunge - abbiamo assistito ad ogni sorta di reato, due blocchi stradali, furti, prostituzione che coinvolge gli stessi immigrati più volte segnalato dai residenti ed ora anche sparatorie. Questa volta si è davvero superato il limite, questa città merita di ritornare la tranquilla e pacifica cittadina che era fino a qualche anno fa, la smania di guadagno che molti vorrebbero fare ospitando questi finti profughi deve finire, i cittadini di Torino di  Sangro non verranno lasciati soli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento