Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Cupello

Sparano a un cucciolo per gioco: a giudizio due abitanti di Cupello

Secondo l'accusa a maggio del 2011 usarono il cane come bersaglio di un macabro gioco. L'Associazione "Amici di Zampa" aveva denunciato il fatto

Sono stati rinviati a giudizio  i due abitanti di Cupello che un anno e mezzo fa spararono a un cucciolo di cane in pieno centro abitato.

L'animale fu preso in pieno da un colpo di carabina sparato "per gioco". Rimase ferito gravemente, ma si salvò.  Il fatto indignò diverse persone e non è passato inosservato. L’Associazione “Amici di Zampa” di Cupello ha denunciato quel gioco crudele e ora il Gip ha deciso che i due responsabili andranno a processo.

 L’associazione “Animalisti Italiani Onlus” si costituirà parte civile. Il presidente Walter Caporale dichiara: "Giocare praticando il tiro al bersaglio con un cucciolo di cane è un atto inaccettabile, incivile, squallido e deprecabile. Chiederemo una pena esemplare - conclude - affinché serva da monito pe tutti coloro che non hanno compreso che gli animali sono esseri senzienti e soffrono quanto gli umani ed ai quali è dovuto rispetto e assistenza in caso di necessità; non torture, non maltrattamenti, non sevizie”.

Con la legge 2004 del 2009 i maltrattamenti agli animali sono diventati reati penali punibili con multe da 3.000 a 15.000 euro e con la reclusione da 3 mesi ad un anno.

 


 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparano a un cucciolo per gioco: a giudizio due abitanti di Cupello

ChietiToday è in caricamento