Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Chieti Scalo

In auto senza patente e con coltello a serramanico, nel garage allo scalo quasi 12 chili di droga: in manette un giovane

I carabinieri hanno ricostruito quanto accaduto ieri pomeriggio in via Papa Giovanni Paolo II. L'arrestato, un 32enne residente nel vastese, è stato colpito dai militari con la pistola elettrica


Un giovane di 32 anni è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Chieti per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, porto abusivo di armi e per guida con patente mai conseguita con violazione reiterata nel biennio (con ulteriore sanzione amministrativa).

L’arrestato, residente nel vastese, è stato fermato ieri nel tardo pomeriggio nella zona del Villaggio Mediterraneo a Chieti Scalo dove in tanti hanno assistito all’azione delle forze dell’ordine.

Poco prima i militari avevano notato il giovane, già noto alle forze dell’ordine, arrivare in via Papa Giovanni Paolo II accompagnato da un altro ragazzo a bordo di un’Audi nera di grossa cilindrata. Fermati per un controllo, durante gli accertamenti i militari hanno rinvenuto al seguito del trentaduenne un coltello a serramanico: quindi è scattata la perquisizione dell’intera autovettura dove è stato ritrovato un marsupio con all’interno un altro coltello e circa 50 grammi di hashish, unitamente a 280 euro in banconote di vario taglio, ritenute provento dello spaccio. In un secondo momento carabinieri hanno individuato il garage ubicato nelle immediate vicinanze nella disponibilità del giovane dove hanno proceduto a un’accurata perquisizione. All’interno del locale sono stati trovati oltre  7 chili di marijuana, 40 panetti di hashish del peso complessivo di 4,150 chili, quasi un kilo e mezzo di cocaina per un valore complessivo di oltre 100 mila euro oltre a tre bilancini, un grosso pugnale del genere proibito, una pistola scacciacani priva di tappo rosso con 47 colpi a salve da 8 mm e un orologio da polso marchiato “Rolex” : tutto sottoposto a sequestro.  

La perquisizione all’interno del box auto ha mandato l’uomo su tutte le furie: quest’ultimo si è scagliato contro i carabinieri facendo cadere a terra uno di loro, di seguito refertato al pronto soccorso di Chieti e dimesso con una prognosi di sette giorni.

Per gestire la situazione è intervenuta in soccorso l’autoradio della Sezione radiomobile e, dopo una prima procedura dissuasiva senza successo, i militari hanno usato  per due volte la pistola ad impulsi elettrici. Il garage e l’auto sono stati sottoposti a sequestro. Il giovane è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del comando dei carabinieri di via Ricciardi, in attesa del trasferimento in carcere.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto senza patente e con coltello a serramanico, nel garage allo scalo quasi 12 chili di droga: in manette un giovane
ChietiToday è in caricamento