Spaccio di cocaina da 15 mila euro al mese: nuovi arresti in flagranza

I carabinieri della compagnia di Lanciano hanno sequestrato mezzo chilo di droga. Le indagini erano scattate a febbraio scorso

Le indagini erano partite da febbraio attraverso il monitoraggio mediante riprese video e il dispositivo gps installato  a bordo dell’auto di uno degli indagati e ha permesso di scoprire un giro di spaccio nell’area frentana.

E ieri l’operazione denominata 'Doppio gioco' si è conclusa con l’arresto in flagranza da parte dei carabinieri della compagnia di Lanciano, supportati da unità cinofile antidroga del comando provinciale di Chieti, di A.P. 43 anni, finito in carcere per detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti e di A.R, 45, tre perquisizioni, cinque indagati e mezzo chilo di cocaina rinvenuta pari a  circa 1000 dosi.

 L’articolata attività condotta dagli investigatori del Nucleo Operativo e Radiomobile di Lanciano ha permesso di accertare inconfutabilmente la cessione quotidiana, a piccole dosi, di cocaina da parte di A.P.,   il quale si avvaleva dell’appoggio di altri indagati  per farsi “custodire” la droga e non  tenerla presso il proprio domicilio. L’arrestato aveva messo su una redditizia attività di spaccio di cocaina che vedeva un bacino molto ampio di consumatori locali - in soli quattro mesi e nonostante il periodo di lockdown, sono stati individuati circa 50 acquirenti – e  un volume di affari di circa 15.000 euro al mese.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri nel corso delle perquisizioni domiciliari a casa di una degli indagati, sono stati rinvenuti sei involucri  contenenti 160 grammi di cocaina nascosta nel controsoffitto. Nell’abitazione di A.P. i carabinieri hanno trovato due bilancini di precisione, una katana giapponese affilatissima con lama di cm.27 ed uno scanner per il rilevamento delle microspie.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • Coronavirus: oggi in Abruzzo 11 nuovi casi, 3 persone in terapia intensiva

  • Fabrizio Di Stefano a Matteo Salvini: "Troverai una Chieti cambiata e che riparte"

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento