menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Beccato dai carabinieri a spacciare cocaina davanti casa: arrestato

I carabinieri lo hanno sorpreso mentre cedeva un involucro contenente cocaina a un giovane, che è stato segnalato alla Prefettura e dovrà pagare la sanzione amministrativa per aver violato le norme contro il Coronavirus

Il distanziamento sociale imposto dalle norme contro il Coronavirus non ha certo fermato gli spacciatori e i loro clienti. È il caso dell'uomo fermato ieri pomeriggio dai militari della stazione di Casalbordino, che hanno arrestato D.R.F., 50enne già noto alle forze dell'ordine, di etnia rom.

Da qualche giorno, i militari tenevano sotto controllo la sua abitazione, dove da qualche tempo era stato notato un via vai insolito, visto questo periodo. La conferma ai sospetti è arrivata quando un giovane del posto si è avvicinato con la propria auto all'abitazione dell'uomo che, nel giro di pochi secondi, è uscito di casa e ha consegnato all'altro due piccoli involucri.

Il giovane è stato poi fermato dai carabinieri, che hanno accertato che nei pacchetti c'era mezzo grammo di cocaina. 

D.R.F. è dunque stato arrestato in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti. L'acquirente è stato segnalato alla Prefettura di Chieti per uso personale e dovrà anche pagare la sanzione amministrativa per aver violato le norme anti-contagio.

Su disposizione della procura della Repubblica presso il trribunale di Vasto, lunedì sera il 50enne, dopo le formalità di rito, è stato portato agli arresti domiciliari nella sua abitazione.

Nella caserma dei carabinieri di Ortona, in videoconferenza, secondo le recenti disposizioni del ministero della Giustizia, si è celebrata l’udienza di convalida con la partecipazione, da remoto, del difensore, del pubblico ministero e del giudice per le indagini preliminare del tribunale di Vasto. Quest’ultimo, al termine dell’udienza, ha convalidato l’arresto applicando a D.R.F. la misura cautelare del divieto di dimora in Casalbordino e rinviando il rito direttissimo al prossimo mese di giugno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento