rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Vendeva marijuana ai colleghi di studio, universitario ai domiciliari

Un giovane di 22 anni, iscritto alla d'Annunzio è stato controllato ieri dai carabinieri, che gli hanno trovato addosso la droga. Inoltre in casa c'era una pianta di circa 60 centimetri della stessa sostanza

Uno studente universitario è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di P.V.,  22 anni, calabrese, iscritto all'università d'Annunzio, senza alcun precedente, che i carabinieri della compagnia di Chieti hanno controllato ieri a Chieti Scalo. 

I militari, dopo vari servizi di osservazione e controllo, a seguito di insoliti e continui movimenti di giovani, specie in orario serale notturno, in una zona dello Scalo particolarmente frequentata da studenti universitari fuori sede, hanno perquisito P.V., rinvenendo nella sua disponibilità un involucro di cellophane contente infiorescenze di marijuana.

Una successiva perquisizione domiciliare ha consentito ai militari di rinvenire nell’abitazione del ragazzo ulteriori 40 grammi circa della stessa sostanza stupefacente, suddivisa in 30 involucri, una pianta di cannabis indica di altezza di 60 centimetri circa e 2 bilancini di precisione e vario materiale per il confezionamento.

Tutto lo stupefacente era destinato ad essere smerciato consumato nell’ambiente degli studenti: per il giovane l’attività di spaccio era una semplice e redditizia maniera per poter avere qualche soldo in più a disposizione. Ora lo studente è agli arresti domiciliari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendeva marijuana ai colleghi di studio, universitario ai domiciliari

ChietiToday è in caricamento