menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccia eroina in casa insieme al fidanzato, alla porta suonano i carabinieri

M.F.T., 32 anni, residente a Torrevecchia Teatina, è finita ai domiciliari. I carabinieri sono risaliti a lei controllando le telefonate di un giovane fermato per un normale controllo

Fermato per un controllo occasionale dai carabinieri, un 30enne di Ripa Teatina ha determinato l’arresto della persona che gli aveva fornito la droga: M.F.T., 32 anni, originaria della provincia di Chieti e residente a Torrevecchia Teatina. 

I militari del nucleo operativo e radiomobile di Chieti, infatti, hanno fermato il 30enne, trovandogli addosso un paio di dosi di eroina. A quel punto, hanno controllato anche il telefonino dell’uomo, rintracciando, tra le ultime chiamate, il numero di una persona già nota, probabilmente lo spacciatore. 

Subito i carabinieri sono andati a casa sua, a Torrevecchia Teatina e lì hanno trovato la compagna, la donna arrestata, che ha consegnato la droga che aveva in casa, in tutto 55 grammi di eroina già suddivisa in dosi. Dopo la perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti circa 200 euro, provento di due giorni di vendita, e un bilancino di precisione per confezionare le dosi. 

La donna, incensurata, è finita agli arresti domiciliare con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il tribunale ha convalidato l’arresto, disponendo la permanenza ai domiciliari fino alla prossima udienza. Il 30enne fermato è stato segnalato alla prefettura come assuntore di stupefacenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento