Cronaca

Soste selvagge, stavolta si fa sul serio: giro di vite contro i trasgressori

Da lunedì 15 febbraio i vigili urbani con l'ausilio di carri attrezzi inizieranno a sanzionare tutte le auto in divieto di sosta. L'assessore al Traffico Colantonio: "Sanzioni e rimozioni per chi parcheggia sui marciapiedi"

Giro di vite contro gli habitué della sosta selvaggia a Chieti. Lo rende noto l’assessore al Traffico e Viabilità, Mario Colantonio: “Dopo ripetuti riscontri, a seguito delle giuste lamentele di cittadini, soprattutto pedoni, che segnalano inaccettabili situazioni di veicoli in sosta selvaggia sui marciapiedi ostruendo, cosa ben più grave, il passaggio a diversamente abili e a carrozzini, su indicazione del sindaco e di concerto con il Comando di Polizia Municipale, si è deciso di adottare misure più restrittive ma che dovrebbero costituire la normalità in un paese civile dotato di senso civico”.

Si comincerà da lunedì 15 febbraio, nel pomeriggio: gli agenti della Polizia Municipale, agli ordini della comandante Donatella Di Giovanni, con l’ausilio di carri attrezzi, inizieranno a sanzionare tutte le auto parcheggiate sui marciapiedi dove vige il divieto di sosta e a rimuovere forzatamente quelle parcheggiate dove vige il divieto con rimozione. 

“I controlli saranno ripetuti con assiduità e si estenderanno anche alle zone a traffico limitato e ai parcheggi regolati da disco orario – avverte Colantonio - Saranno sanzionati tutti coloro i quali non ottempereranno ai cartelli di divieto di sosta; divieto di sosta con rimozione; sosta a tempo disciplinato da disco orario. Stiamo, quindi, parlando dell'A B C del codice della strada e del rispetto del senso civico e degli altri cittadini che soprattutto si muovono a piedi o utilizzando i mezzi pubblici che servono ottimamente la città di Chieti”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soste selvagge, stavolta si fa sul serio: giro di vite contro i trasgressori

ChietiToday è in caricamento