rotate-mobile
Cronaca Lanciano

Caso sospetto Coronavirus, i sindaci di Lanciano e Vasto invitano alla prudenza

I primi cittadini delle due città coinvolte dall'allarme di oggi cercano di rassicurare la popolazione, diffondendo le informazioni utili

Invito alla cautela, da parte dei sindaci di Lanciano e Vasto, le due città interessate dal sospetto caso di Coronavirus in Abruzzo. Oggi pomeriggio, infatti, una ragazza di 17 anni si è presentata all'ospedale Renzetti con febbre e tosse e, in attesa del risultato dei tamponi, è stata trasferita al San Pio di Vasto, dove è attualmente in isolamento nel reparto di Malattie infettive.

Il primo cittadino di Vasto, Francesco Menna, invita la cittadinanza a non creare allarmismi, specificando per escludere o confermare il contagio con il Coronavirus sarà necessario attendere i risultati dei prelievi. Inoltre, ricorda che per ogni informazione si può chiamare il numero unico nazionale 1500, oppure quello della Asl Lanciano Vasto Chieti 800860146.

Anche il sindaco di Lanciano e presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo, raccomanda "la massima prudenza nel diffondere informazioni e notizie in relazione al Coronavirus e di affidarsi per le comunicazioni ufficiali" solo ai canali istituzionali dell'Organizzazione mondiale della Sanità, del ministero italiano della Salute, del Servizio Prevenzione e tutela della Regione Abruzzo e della Asl Lanciano Vasto Chieti. 

"Invito tutti alla calma e ad attenersi alle comunicazioni delle autorità sanitarie e civili deputate a tale compito - dice - inoltre vi invito a rispettare le buone norme di comportamento consigliate nel decalogo che trovate qui sotto. In ultimo e da medico, invito tutti a riporre la massima fiducia nella scienza e nel nostro straordinario sistema sanitario pubblico che sta dimostrando già da settimane di essere all'altezza della situazione. Grazie a tutti per la collaborazione".

Anche Pupillo raccomanda, "in caso di sospetto caso di contagio da coronavirus, di non andare in Pronto Soccorso o dalle guardie mediche o negli studi dei medici di famiglia, ma di chiamare i numeri indicati dalla Regione", elencati di seguito

  • Asl Lanciano Vasto Chieti 800860146
  • Asl Pescara 3336162872 e 118
  • Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila 118
  • Asl Teramo 800090147
  • Numero unico nazionale Coronavirus 1500

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso sospetto Coronavirus, i sindaci di Lanciano e Vasto invitano alla prudenza

ChietiToday è in caricamento