Cronaca Centro

Rifiuti: le novità del Porta a Porta, sopralluoghi ogni 10 giorni

L'assessore ai Rifiuti Bevilacqua ha perlustrato la città alta per individuare i difetti della raccolta e ascoltare le esigenze dei cittadini. Promette un'ispezione ogni 7-10 giorni e dice: "Denunciate i trasgressori". Chi lascia immondizia in strada rischia fino a 500 euro di multa

Un sopralluogo per verificare l’andamento della raccolta differenziata porta a porta e per ascoltare le necessità dei cittadini ha impegnato per tutta la mattina Alessandro Bevilacqua, assessore alla Gestione, raccolta e smaltimento rifiuti urbani, accompagnato dai responsabili della Mantini. “Abbiamo in programma – spiega l’assessore – un sopralluogo ogni 7-10 giorni per riuscire a raggiungere tutte le zone della città”.

Stamani (12 gennaio) è toccato a Chieti alta e dopo le indicazioni dei residenti Bevilacqua ha inserito alcune novità. In via Gaetani dell’Aquila d’Aragona è stata individuata un’area che diventerà un’isoletta ecologica per i bidoni condominiali. In via Giovanni Antonio Santarelli i bidoni condominiali sostituiranno i mastelli privati per evitare che questi invadano il marciapiede.

In via Paradiso saranno realizzate mascherature di bidoni condominiali da posizionare lungo la strada.  In viale Europa si è reso necessario un potenziamento dei bidoni, che sono risultati insufficienti. In viale Amendola il Comune sta verificando il potenziamento del passaggio per la raccolta dell’organico, come richiesto dagli esercenti della zona. Più controlli in zona Santa Maria, dove ci sarà un monitoraggio periodico.

Alla clinica Spatocco saranno aumentati i bidoni: oggi ne sono stati consegnati 50 da 50 litri. Mentre a partire da domani i contenitori saranno collocati in una zona riservata per metterli in sicurezza. E su indicazione dei residenti gli operatori della Mantini passeranno più frequentemente a raccogliere i rifiuti. 

Sul problema delle discariche abusive che ancora affliggono alcune zone della città, Bevilacqua lancia un appello ai cittadini: “Segnalate chi inquina”. Per ripulire i rifiuti abbandonati, infatti, il Comune spende tra gli 800 e i 1.000 euro che non sono conteggiati nelle tariffe ordinarie della Mantini. “Sono soldi pubblici – precisa l’assessore – denunciare è nell’interesse di tutti”.

Secondo il nuovo regolamento comunale chi lascia immondizia in strada rischia fino a 500 euro di multa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti: le novità del Porta a Porta, sopralluoghi ogni 10 giorni

ChietiToday è in caricamento