Taglio prefetture: il consiglio comunale dice no all'unanimità

Votato l'ordine del giorno che dice no all’accorpamento della prefettura di Chieti a quella di Pescara, con la conseguente soppressione della questura e del comando dei vigili del fuoco. E’ questo l’esito della seduta straordinaria di ieri a cui sono state invitate le massime autorità oltre ai consiglieri regionali

Il consiglio comunale approva all’unanimità l’ordine del giorno che dice no all’accorpamento della prefettura di Chieti a quella di Pescara, con la conseguente soppressione della questura e del comando dei vigili del fuoco. E’ questo l’esito della seduta straordinaria di ieri pomeriggio (lunedì 21 settembre), a cui sono state invitate le massime autorità oltre ai consiglieri regionali.

Al centro del dibattito due ordini del giorno, poi confluiti in uno solo, che dicono no al decreto di riordino del ministero dell’interno, impegnano sindaco e giunta a mettere in atto a Roma tutte le iniziative possibili per evitare la soppressione della prefettura di Chieti e chiedono che, se pure ci sarà l’accorpamento a Pescara, quella teatina resti la sede principale.

A chiedere una riunione del Consiglio comunale era stato nei giorni scorsi il Comitato per il rilancio e la salvaguardia di Chieti, i cui referenti erano presenti in aula. Alla seduta di Consiglio, oltre a numerosi esponenti del Comitato che hanno esposto uno striscione, hanno preso parte, ma senza intervenire nel dibattito, il deputato Fabrizio Di Stefano (Fi) e i consiglieri regionali Camillo D'Alessandro (Pd), Mauro Febbo (Fi) e Sara Marcozzi (Movimento 5 Stelle). 

Il sindaco Di Primio accusa il governo: "Si è adottata una logica fin troppo adoperata in questi anni: scivola tutto verso il mare, sacrificando altri territori regionali che, loro malgrado, sono completamente estranei alle logiche del governo. Nessun confronto antecedente vi è stato con i sindaci, nessun confronto con i presidenti di Provincia. Questo è l’ennesimo atto di un Governo sordo alle ragioni dei Comuni, di un Governo che non osa tagliare i veri sprechi!

Intanto oggi pomeriggio (martedì 22 settembre) si riuniranno i sindaci dei 104 comuni della provincia, convocati dal presidente Mario Pupillo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

Torna su
ChietiToday è in caricamento