Cronaca

Solidarietà: da Enel 15mila euro per la Clinica Oncologica di Chieti

I fondi raccolti Enel Cuore Onlus e dal Punto Enel di Chieti sono stati consegnati alla Onlus "Voi&NoiInsieme" per la ristrutturazione della sala d'attesa. L'associazione si occupa del miglioramento dell'assistenza ai pazienti oncologici e ai loro accompagnatori anche al Bernabeo di Ortona

Enel Cuore Onlus e il Punto Enel di Chieti hanno consegnato un contributo di 15mila euro alla Onlus "Voi&NoiInsieme" per la ristrutturazione della sala d'attesa della clinica Oncologia del Santissima Annunziata di Chieti. L'associazione è attiva con progetti volti al miglioramento dell'assistenza ai pazienti oncologici e ai loro accompagnatori presso il Santissima Annunziata di Chieti e il Bernabeo di Ortona.

La Clinica Oncologica di Chieti-Ortona, in particolare, ha in cura ogni anno oltre 1.500 pazienti. Il 50% proviene dal territorio della provincia di Chieti, il 40% dal territorio abruzzese e il 10% da fuori regione. Il contributo verrà utilizzato per rendere lo spazio di attesa, che ospita quotidianamente circa 300 persone, più confortevole e accogliente. A consegnare il contributo alla presidente dell'associazione Clara Natoli sono stati Pierluigi Mandatori, Responsabile Canale Punti Enel Umbria, Abruzzo e Molise e Vittorio Cipolletta, Supporto Commerciale Mercato Italia, alla presenza di tutti i consulenti del Punto Enel di via Colonnetta 157, che ha ospitato la cerimonia, con la Team Leader Daniela Canna. L'iniziativa rientra nell'ambito del progetto "Nel Cuore del Punto Enel", che prevede l'erogazione di un contributo a sostegno di progetti di solidarietà individuati dal personale dei Punti Enel che si distinguono per i risultati raggiunti.

"Lo sforzo economico profuso da Enel Cuore - ha dichiarato Clara Natoli - è la testimonianza concreta non solo di un impegno fattivo nella risoluzione dei problemi quanto, e soprattutto, di una solidarietà e di una vicinanza emotiva al problema oncologico, che ci incoraggia e ci conforta. Quotidianamente i pazienti oncologici, ma anche tutti i familiari e gli operatori che ruotano attorno a tale patologia, sono costretti a vivere disagi e difficoltà che molto spesso vanno al di là del problema strettamente clinico. Siamo conviti che l'attenzione e la partecipazione a tale problematica da parte della società civile e delle realtà economiche presenti sul territorio possano notevolmente ridurre tali criticità e garantire al paziente oncologico un significativo sollievo del disagio emotivo, già così pesantemente afflitto dalla malattia. L'impegno di Enel Cuore - ha sottolineato Natoli - va proprio in questa direzione, una testimonianza viva di solidarietù e vicinanza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà: da Enel 15mila euro per la Clinica Oncologica di Chieti

ChietiToday è in caricamento