Sixty: via alla Newco a dicembre, attesa per la satellite

Sarà la Regione a pronunciarsi sul progetto che dovrebbe accedere ai fondi per le start up. Il 16 dicembre sarà firmata la proroga di sei mesi per la cassa integrazione, ma resta il dubbio sui 250 lavoratori che resteranno fuori dai piani di rilancio

Inizia a dicembre l’attività della newco, il rilancio di Sixty dopo l’omologa del concordato. In 50 inizieranno a lavorare fra due settimane, ma non c’è ancora certezza sulla società satellite: la Regione deve valutare il progetto e pronunciarsi sulla possibilità di accedere ai fondi per le start up, come richiesto formalmente dall’azienda. La satellite assumerebbe dai 35 ai 70 lavoratori, anche se c’è la possibilità che altre aziende partecipino al progetto, con tempi e modalità da definire.

Sono questi i punti più importanti discussi martedì nella sede teatina di Confindustria. C’è una certezza ulteriore: il 16 dicembre in Provincia verrà firmata la proroga della cassa integrazione per ulteriori 6 mesi, dalla scadenza dell’11 aprile.

Dopo allora, anche se le riassunzioni raggiungeranno i 120 della previsione più ottimistica, si presenterà il dramma urgente dei lavoratori che saranno esclusi da qualunque progetto di rilancio, almeno 250.

I sindacati hanno chiesto di tornare al ministero quando si concluderanno anche le procedure per l’attivazione della società satellite. In questo modo verrebbero coinvolti tutti i soggetti istituzionali che nei mesi scorsi sono stati protagonisti della vertenza Sixty: il governo, il ministero, la regione, la provincia e ovviamente l’azienda.

I lavoratori si incontreranno venerdì prossimo alle 10 nella sede dell’azienda, in via Piaggio, per fare il punto della situazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento