menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Infiltrazioni, crepe e termosifoni spenti nelle scuole di Lanciano

La denuncia del Blocco studentesco che vuole spiegazioni

Il Blocco Studentesco chiede trasparenza sull’agibilità e sulla sicurezza di tutti gli istituti lancianesi, dopo l'ondata di maltempo dei giorni passati e le ultime scosse di terremoto.

“Impensabile – afferma Domenico De Lucia, responsabile lancianese del Blocco Studentesco, in una nota – come dopo l'incessante maltempo e le lievi scosse di terremoto, siamo di nuovo qui a parlare di quanto sia importante la sicurezza degli istituti. Nonostante le verifiche da parte degli organi competenti, la situazione all'interno degli ambienti tranquillizza alunni e famiglie. Vistose crepe sono presenti nelle aule, nei bagni e nelle palestre. Inoltre la presenza di forti infiltrazioni a livello delle pareti sta portando alla formazione di muffe, problematiche dal punto di vista igienico, nonché dal punto di vista strutturale.  Nondimeno, dopo la riapertura delle scuole,- continua De Lucia - è sopraggiunta anche la mancanza di riscaldamento per giorni, rendendo impraticabile la didattica, soprattutto in un inverno rigido come questo".

Il Blocco Studentesco chiede alla Provincia di effettuare ulteriori controlli igienico/strutturali nelle scuole, così da garantire la vera integrità di servizi e agibilità degli istituti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento