menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ideatore di 'Sintonie', Marco Angelucci, mentre viene intervistato da alcuni giornalisti

L'ideatore di 'Sintonie', Marco Angelucci, mentre viene intervistato da alcuni giornalisti

"Sintonie", a Lanciano la 18esima edizione dedicata al top dell'hi-fi

Presentato ieri sera l'evento dedicato all'ascolto di qualità (hi-fi e hi-end) che si terrà venerdì 23 e sabato 24 ottobre presso l'hotel Villa Medici del capoluogo frentano

Presentata a Lanciano la 18esima edizione di "Sintonie", evento dedicato all'ascolto di qualità (hi-fi e hi-end) che si terrà venerdì 23 e sabato 24 ottobre presso l'hotel Villa Medici.

A fare gli onori di casa, ieri sera, sono stati Davide Caporale, assessore all'ambiente del Comune di Lanciano, Gabriele D'Angelo, sindaco di Castel Frentano, e Marco Angelucci, ideatore di questa prestigiosa rassegna che dal 1998 coniuga alta fedeltà e buona musica live.

Un binomio che si ripeterà anche quest'anno, con il concerto del duo costituito da Michele Polga (sax) e Fabrizio Bosso (tromba), cui si affiancheranno Luca Mannutza al pianoforte, Luca Bulgarelli al contrabbasso e Nicola Angelucci alla batteria.

Da sottolineare che Bulgarelli e Angelucci sono talenti del territorio, essendo entrambi abruzzesi, e quindi costituiranno una marcia in più per una performance che già di per sè si preannuncia imperdibile.

Spazio anche, nella due giorni di "Sintonie", a una mostra di settore con 40 espositori, che si terrà dalle 10 alle 20 con ingresso gratuito. La manifestazione, organizzata dall'associazione ASPAM, ospiterà inoltre una personale della pittrice pugliese Linda Nuzzi.

Caporale e D'Angelo, in conferenza stampa, hanno evidenziato l'importanza di questo evento anche per l'indotto che genera nel comprensorio, mentre Angelucci ha ricordato che per il pernottamento ci saranno agevolazioni riservate a espositori e visitatori: "E' già da qualche anno che abbiamo deciso di anticipare l'evento al venerdì, in modo da farlo terminare il sabato anzichè la domenica - ha detto - In questa maniera consentiamo di avere più tempo sia per visitare 'Sintonie' sia per andare eventualmente alla scoperta delle bellezze che l'Abruzzo offre, tra mare e montagna. Credo che questo sia un modo efficace per contribuire alla destagionalizzazione del turismo di cui tanto si parla".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento