Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Val di Sangro: sindaco accusato di violenza sessuale

Il 27 maggio 2010 una ragazza denunciò ai carabinieri le molestie subite durante un appuntamento di lavoro. L'imputato, che si ritiene estraneo alle vicende, ha chiesto e ottenuto il rito abbreviato

In Val di Sangro c'è un sindaco su cui pende la pesante accusa di violenza sessuale nei confronti di una ragazza. A denunciare il caso, risalente a quasi 2 anni fa, fu la stessa presunta vittima, una ventenne, che il 27 maggio del 2010 raccontò tutto ai carabinieri. Un'accusa che l'imputato, sentito oggi (20 febbraio) dal gup, ha categoricamente respinto definendola infamante. Lo stesso ha chiesto e ottenuto il rito abbreviato per chiarire immediatamente la vicenda. L'udienza è aggiornata all'11 giugno prossimo.

In base alla denuncia della ventenne, che in fase di indagini preliminari ha fornito diverse versioni del fatto, quel giorno la ragazza aveva appuntamento col primo cittadino per esporgli alcuni problemi anche di natura lavorativa. Il sindaco, che aveva un impegno presso un cantiere, sarebbe stato seguito dalla ragazza. E proprio nel cantiere sarebbe avvenuto il presunto episodio di violenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Val di Sangro: sindaco accusato di violenza sessuale

ChietiToday è in caricamento