Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

I sindacati contro il caporalato. "Rinnovare i contratti agli operai agricoli"

Le tre sigle sindacali chiedono piena applicazione alla legge 199 del 2016 per il contrasto allo sfruttamento del lavoro in agricoltura

Il giorno dopo la notizia degli arresti  per caporalato e sfruttamento della manodopera nel settore agricolo in provincia di Chieti, Cgil, Cisl e Uil regionali evidenziano "due aspetti più volte sottolineati con forza dal sindacato": la presenza dello sfruttamento nel chietino che non è immune a questa piaga che affligge il mercato del lavoro;il bisogno di rilanciarela contrattazione contrattuale per gli operai agricoli e florovivaisti di Chieti, scaduto da tre anni, come del resto quelli di Pescara e Teramo, se rinnovato costituirebbe un ulteriore strumento di lotta al lavoro nero e al caporalato.


Sul fronte normativo la nostra richiesta è quella di dare piena applicazione alla legge 199 del 2016 per il contrasto allo sfruttamento del lavoro in agricoltura e al caporalato, specie per quanto riguarda gli aspetti preventivi, con la costituzione presso l’Inps della rete del lavoro agricolo di qualità utile; nell’adesione e la stipula di convenzioni con le istituzioni locali, i centri per l’Impiego e gli enti bilaterali per il governo del mercato del lavoro e la certificazione delle imprese che operano nel settore, mentre sul fronte contrattuale esortiamo Coldiretti, Confagricoltura e Cia ad aprire il negoziato per il rinnovo del suddetto contratto provinciale, sia per dare risposte salariali agli addetti del settore in una provincia, come quella di Chieti, a spiccata vocazione agricola (ma l’appello, lo ricordiamo, vale anche per Pescara e Teramo), sia sopratutto per valorizzare la bilateralità del settore. In definitiva, l’auspicio del sindacato è di realizzare, attraverso la contrattazione e dunque in piena sintonia con le organizzazioni datoriali, percorsi condivisi e virtuosi per valorizzare le imprese che operano con onestà e nel pieno rispetto delle norme e per mettere all’angolo chi, invece, agisce con spregiudicatezza, sfruttando la manodopera e facendo concorrenza sleale agli imprenditori onesti che, ricordiamolo, sono la maggior parte.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati contro il caporalato. "Rinnovare i contratti agli operai agricoli"

ChietiToday è in caricamento