menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manzi, segretario generale della Uilm Chieti-Pescara

Manzi, segretario generale della Uilm Chieti-Pescara

Rappresentante sindacale aggredito da un dirigente, sciopero alla San Marco

Secondo quanto denunciato dalla Uilm, l'uomo era tornato al lavoro dopo una riunione sulla sicurezza dello stabilimento, quando è stato prima offeso, poi preso a strattoni

Grave episodio di violenza contro un sindacalista, nello stabilimento San Marco Industrial di Lanciano, del gruppo Scattolini. Secondo quanto denunciato dal segretario generale della Uilm Chieti-Pescara Nicola Manzi, mercoledì mattina, dopo un incontro sindacale, il delegato della sicurezza Uilm sarebbe stato aggredito da un dirigente.

L'uomo prima avrebbe inveito contro di lui, poi avrebbe preso a calci il macchinario su cui in quel momento il sindacalista, M.C., stava lavorando, causandone il blocco. Dopodiché, avrebbe strattonato e aggredito il lavoratore, sotto lo sguardo sconvolto dei colleghi. A quel punto, sono intervenuti un'ambulanza del 118 e la polizia. M.C. si è fatto medicare al pronto soccorso dell'ospedale Renzetti, da cui è stato dimesso con una prognosi di sei giorni. 

Un fatto grave, per cui la Uilm ha indetto per mercoledì una manifestazione di protesta davanti alla sede dell'azienda, specializzata in costruzioni meccaniche, cassoni e ribaltabili.

L'aggressione denunciata sarebbe avvenuta dopo un incontro fra la direzione della San Marco e i rappresentanti sindacali, su questioni inerenti la sicurezza dello stabilimento e altri problemi. 

Precisa Manzi: 

Riteniamo quanto accaduto di una gravità senza precedenti e per queste ragioni abbiamo indetto una manifestazione e a seguire una conferenza stampa dove saranno meglio esplicati i gravi fatti avvenuti dalla voce di chi li ha subiti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento