Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Non ce l'ha fatta Simone Daita: il giornalista teatino muore a 54 anni

Era ricoverato nel reparto di Rianimazione al Santo Spirito. Un anno fa l'aggressione in piazza Vico

Non ce l’ha fatta Simone Daita. Il giornalista teatino si è spento ieri all’età di 54 anni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santo Spirito di Pescara, dove era ricoverato. Da un anno lottava tra la vita e la morte, ma i suoi cari non avevano mai smesso di sperare.

Una vita difficile negli ultimi anni e senza un tetto sopra la testa, Daita era finito in ospedale il 28 febbraio dell'anno scorso, dopo essere stato preso a pugni durante un litigio per futili motivi da un ventitreenne in piazza Vico. Daita cadde a terra e batté la testa. Qualche giorno dopo fu sottoposto a un intervento nel reparto di Neurochirurgia. 

Indagato per lesioni personali aggravate Emanuele D’Onofrio, 24enne di Chieti, che ha sempre raccontato di aver colpito Daita al volto per difendersi. Ora la sua posizione si aggrava: l’accusa nei suoi confronti diventa di omicidio preterintenzionale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non ce l'ha fatta Simone Daita: il giornalista teatino muore a 54 anni

ChietiToday è in caricamento