Cronaca

SIMIT: cinquemila decessi al giorno per tubercolosi

Al congresso in corso a Chieti la Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali lancia l'allarme: "Può colpire tutti i tessuti sociali"

Focus sulla tubercolosi all'undicesimo Congresso della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (Simit) in corso a Chieti.

La malattia, che assume nuove forme e diventa sempre più difficile da combattere, nell'ultimo anno ha causato la morte di un milione e mezzo di persone nel mondo, quasi cinquemila al giorno.

La Simit lancia l'allarme per una malattia, che nonostante sia curabile, ''continua a rappresentare, a livello mondiale, una grave minaccia per la salute pubblica''. Per l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) circa un terzo della popolazione del mondo è stata infettata e che di queste il 10% sia destinata ad ammalarsi. Proprio l'Oms, inoltre, ha di recente lanciato un allarme tubercolosi nei paesi dell'Est Europa, dove l'incidenza rappresenta il 75% del totale europeo.

La Simit rileva che ''senza un miglioramento delle pratiche cliniche e lo sviluppo di nuovi strumenti diagnostici nonchè di nuovi farmaci, l'eliminazione della tubercolosi in Europa rimane una meta irraggiungibile''.

Orlando Armignacco, presidente della società, aggiunge: "La tubercolosi colpisce tutti i tessuti sociali. Le nuove forme - sostiene - non sono più sensibili ai farmaci attualmente a disposizione e, quindi, si auspica una ricerca nel campo farmacologico, per la sicurezza di tutti, grandi e piccoli''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SIMIT: cinquemila decessi al giorno per tubercolosi

ChietiToday è in caricamento