Cronaca

Sicurezza agroalimentare: scoperti prodotti scaduti e senza etichetta

Gli uomini del Corpo Forestale di Chieti, durante un controllo in sette supermercati a Chieti, San Giovanni Teatino, Ortona, Lanciano e Vasto, hanno riscontrato irregolarità amministrative sull'etichettatura e sull'indicazione dell'origine dei prodotti agroalimentari certificati

Gli uomini del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale in servizio presso il Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Chieti, nell’ambito di un’operazione a tutela della mozzarella di bufala campana DOP, per salvaguardare i compratori in vista dei prossimi acquisti natalizi, hanno effettuato controlli sui prodotti agroalimentari certificati e sulla loro etichettatura.

Sono stati visitati 7 esercizi commerciali della provincia, nei Comuni di Chieti, San Giovanni Teatino, Ortona, Lanciano e Vasto.

In particolare sugli scaffali dei punti vendita sono stati trovati prodotti scaduti, prodotti a pasta filata in vendita allo stato sfuso e in assenza di etichetta e/o di data di scadenza, prodotti contenenti  indicazioni non conformi alla normativa vigente. Accertata inoltre in alcuni casi pubblicità ingannevole di prodotto a denominazione di origine protetta nei confronti dei consumatori.

I controlli hanno consentito di riscontrare 15 violazioni amministrative ed elevare sanzioni per un valore complessivo di 29 mila euro.

Inoltre sono stati effettuati 2 sequestri amministrativi su prodotti messi in vendita oltre i termini di conservazione.

“Leggete sempre l’etichetta dei prodotti alimentari – consiglia il Comandante Provinciale Nevio Savini - e controllate la data di scadenza e la provenienza dei prodotti al momento dell’acquisto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza agroalimentare: scoperti prodotti scaduti e senza etichetta

ChietiToday è in caricamento