menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Siccità nel Vastese, la Regione chiede lo stato di emergenza

Se il Consiglio dei Ministri lo delibera, consente l'assegnazione di fondi destinati solo all'approvvigionamento idropotabile nelle aree critiche

La Regione Abruzzo ha presentato al Governo la richiesta di dichiarazione di stato di emergenza per la siccità che sta colpendo il territorio del Vastese. Lo ha deliberato la Giunta dopo le criticità registrate nelle ultime settimane e che stanno mettendo in ginocchio alcune aree dell'Ambito Chietino.

"Abbiamo chiesto lo stato d'emergenza - spiega l'assessore regionale Silvio Paolucci - per far fronte alla situazione che si sta verificando in conseguenza delle condizioni climatiche degli ultimi mesi. Peraltro, l'assenza di precipitazione ha aggravato la situazione. A ciò si sono aggiunte le elevate temperature e questo ha portato a una situazione difficile soprattutto nell'area del Vastese e del Sangro".

"Lo stato di emergenza, se deliberato dal Consiglio dei Ministri, ha durata massima di sei mesi rinnovabile una sola volta e consente - si legge in una nota dell'ufficio stampa della giunta - l'assegnazione di fondi destinati solo all'approvvigionamento idropotabile nelle aree critiche individuate dalla Regione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento