Cronaca

Si taglia il pene con un coltello da cucina: a Chieti glielo riattaccano

La notizia è uscita su Primadanoi.it. Il delicatissimo intervento è stato effettuato presso la Clinica di Urologia a Chieti. Il paziente è un 70enne di un'altra regione. Secondo le fonti l'operazione è andata bene

Una storia che finisce bene, almeno per il momento, quella trapelata dalle pagine del quotidiano Primadanoi.it. Il protagonista è un 70enne di una regione limitrofa che pochi giorni fa, probabilmente al culmine di un crisi psichiatrica, in un gesto di autolesionismo estremo, si è evirato con un coltello da cucina.

Folle corsa all'ospedale più vicino, ma l'unica équipe in grado di scongiurare il peggio era quella del professor Raffaele Tenaglia al Policlinico di Chieti, dove qualche notte fa l'uomo è stato sottoposto al delicatissimo intervento, durato circa 3 ore.

Intervento riuscito, almeno a livello tecnico, dicono le fonti, ma la prognosi è riservatissima. Gli specialisti della Clinica Urologica gli hanno suturato l’arteria per bloccare definitivamente l’emorragia, salvandolo così dall'amputazione del pene. Tuttavia l'uretra è stata danneggiata e forse ci vorranno altre operazioni.

Dopo decine di interventi per cambiare sesso, ancora una volta la Clinica urologica del SS. Annunziata si conferma tra le eccellenze per quanto concerne la chirurgia pelvica.

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si taglia il pene con un coltello da cucina: a Chieti glielo riattaccano

ChietiToday è in caricamento