Si ripete il rito delle Farchie, folla a Fara Filorum Petri

Nonostante il tempo incerto, in tantissimi sono arrivati in paese per la tradizionale cerimonia dedicato a Sant'Antonio

Il rito delle farcire si è ripetuto ieri (sabato 16 gennaio), come ogni anno, a Fara Filiorum Petri, lasciando a bocca aperti anche coloro che avevano già assistito a questo spettacolo. 

Si tratta di fasci cilindrici di canne, legati con rami di salice rosso del diametro di 70-100 centimetri e lunghe fino a 9 metri. Ogni contrada prepara la sua e poi, nel pomeriggio del giorno antecedente a quello di Sant’Antonio, le porta in processione fino alla chiesa intitolata al Santo. Lì, finalmente, c’è l’accensione. 

E ieri la tradizione si è ripetuta, con una festa che ha richiamato in paese, nonostante il tempo incerto e la neve che ha iniziato a fare capolino prima dell’ora di cena, tantissime persone. 

Alle 19, i faresi hanno iniziato a tagliare le farchie per riportarle in paese, ma la festa è andata avanti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

  • Pensionato a spasso col cane trova un chilo e mezzo di eroina nel parco

Torna su
ChietiToday è in caricamento