rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Lanciano

Lanciano, tenta di occupare casa popolare già assegnata a famiglia con disabile

Una trentenne rom è stata denunciata con l'accusa di occupazione di immobile comunale. L'immobile di fatto era già stato assegnato a una famiglia del posto con figlio disabile

I carabinieri della stazione di Lanciano e i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno impedito a una famiglia rom di insediarsi abusivamente all’interno di una casa comunale in via Spaventa.

Una trentenne è stata denunciata con l’accusa di occupazione di immobile comunale. L’immobile di fatto era già stato assegnato a una famiglia del posto con figlio disabile. I militari sono intervenuti sabato sera: la donna stava trasferendo i mobili nell’abitazione. Lo sgombero è stato possibile grazie alla segnalazione di alcuni passanti che, notata la presenza dei rom davanti lo stabile, hanno avvertito il 112.

L’immobile era stato di recente ristrutturato dal Comune e pronto per ospitare una famiglia che, attraverso una regolare procedura concorsuale, ne aveva ottenuto l’assegnazione. Al termine delle procedure di sgombero i carabinieri hanno restituito l’appartamento al Comune e  denunciato la trentenne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano, tenta di occupare casa popolare già assegnata a famiglia con disabile

ChietiToday è in caricamento