menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgarbi a sorpresa a Miglianico sul cantiere del municipio nuovo

Visita lampo del critico in piazza Umberto I. Il sindaco Adezio: "Non ci sono più motivi per ostacolare il riavvio dei lavori, che saranno portati a termine entro un anno"

Visita-lampo di Vittorio Sgarbi al cantiere del nuovo municipio di Miglianico, i cui lavori sono stati fermati per l'ennesima volta dopo l'emersione, a livello delle fondamenta, di manufatti di fine Ottocento. Il critico d’arte, che era a Lanciano per uno spettacolo, sarebbe stato contattato dal comitato “Salviamo piazza Umberto I”, contrario all’opera.  

Giunto a Miglianico, Sgarbi ha effettuato un sopralluogo in piazza Umberto I, al sindaco Fabio Adezio ha specificato che “il terrazzino emerso è carino ma né la Soprintendenza né alcun altro può impedirne la copertura. Il progetto del resto è un interessante progetto”

“Credo di dovere dei ringraziamenti almeno ai concittadini che si sono distinti per aver accompagnato il prof. Sgarbi fino al cantiere e avergli illustrato il progetto – commenta il sindaco Adezio - il mio predecessore Nicola Mincone, già autoproclamatosi portavoce del comitato, il geometra Enzo Giandomenico, prodigo di attenzioni e di spiegazioni, con tanto di cartelline e progetti, Luigi Porreca, che ha messo a disposizione il proprio terrazzo, che affaccia proprio sul cantiere, e lo sparuto gruppo di plaudenti che hanno accolto il critico d’arte. A conti fatti, essi dimostrano di essere i veri nemici di Miglianico e di conseguenza dei miglianichesi: non solo per il presente, ma anche per il passato, visto che sono tra coloro che hanno permesso alcuni veri sfregi alla nostra piazza e al nostro centro storico, abbattendo storiche dimore, costruite proprio sui presunti cunicoli che oggi vorrebbero salvaguardare, e costruendo case che hanno rovinato il paesaggio”.

Il primo cittadino, tuttavia, non chiude al dialogo e propone al comitato un’assemblea pubblica: “Discutiamo apertamente del progetto e delle sue implicazioni. Il processo di discussione del progetto è durato ben tre anni e mai nessuno del sedicente comitato si è presentato agli incontri pubblici per contestare le nostre idee. Dopo l'illuminante parere di Vittorio Sgarbi, – conclude -  non ci sono più motivi per ostacolare il riavvio dei lavori per il nuovo municipio che saranno portati a termine entro un anno. Intestardirsi a trovare mezzi e mezzucci per ritardare quello che è un esito ineluttabile significa solo fare male a Miglianico e ai miglianichesi, perché con questi sterili tentativi i rappresentanti del sedicente comitato fantasma provocano anche il rallentamento degli altri progetti in cantiere che la mia amministrazione ha già predisposto. Smettessero di pensare alle loro rivalse politiche o alle loro convenienze personali ed iniziassero a pensare al bene comune, permettendoci di realizzare un'opera essenziale, moderna, antisismica e di grande pregio”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento