menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto: Vincenzo Artese

foto: Vincenzo Artese

Sfregio alla targa nel belvedere Ramelli: ripulita dopo due ore

Scritte nella notte al belvedere omonimo della villa comunale di Chieti. La denuncia di CasaPound

Coperta con la vernice la scritta sulla targa dedicata a Sergio Ramelli, nell'omonimo belvedere alla villa comunale di Chieti. Lo denuncia CasaPound Chieti che in mattinata ha provveduto, con i suoi militanti, a ripulire la targa.

"A pochi giorni dalle scritte che hanno deturpato il monumento dedicato ai Martiri delle Foibe ci vediamo nuovamente costretti a ripulire scritte inneggianti all' odio (in questo caso, addirittura, all' omicidio politico di un ragazzo di 19 anni). Evidententemente, non siamo più di fronte ad un caso isolato, ma è chiaro che in città c'è un gruppo di imbecilli che ritiene la violenza uno strumento politico legittimo, volto all' eliminazione di chi non la pensa come loro.

Noi, ovviamente, non ci facciamo intimidire e rigettiamo qualsiasi provocazione ma è  bene che le istituzioni lo sappiano e prendano posizione sulla vicenda".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento