menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si sente male durante il turno di notte: Antonietta muore dopo due giorni

Antonietta Cadoni, 52 anni, viveva a Fossacesia con i genitori. Un malore l'ha colta mentre era di turno alla Sevel

Si era sentita male giovedì durante il turno di notte nello stabilimento Sevel di Atessa, due giorni dopo è deceduta all’ospedale di Pescara.

La Sevel è in lutto per l’improvvisa scomparsa di Antonietta Cadoni, 52 anni, originaria di Roma ma che da tempo viveva a Fossacesia assieme agli anziani genitori. Un malore, forse un ictus, l’ha colta l’altra notte mentre era in servizio nel reparto di Lastratura in Val di Sangro.

La donna si è accasciata a terra priva di sensi: sono stati gli altri operai a lanciare l’allarme. Dapprima trasportata in ambulanza all’ospedale di Lanciano, è stata poi trasferita al Santo Spirito di Pescara in gravissime condizioni dove è deceduta poco tempo dopo.

Una morte prematura, ma scandita da un ultimo grande gesto: la donazione degli organi, come manifestato da Antonietta sulla carta di identità. 

I funerali della donna verranno celebrati oggi, lunedì 28 ottobre, alle 15 nella chiesa di San Donato a Fossacesia. Antoneitta Cadoni lascia i genitori Fernanda e Sebastiano e il fatello Fabrizio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento