Sevel: per la Fiom sciopera il 50%, per l'azienda solo l'8,9

"La Sevel - dice il segretario Labbrozzi - ha tentato di correre ai ripari con le solite operazioni di reclutamento di personale dagli altri turni". Ma l'azienda parla di adesione all'8,9%

Adesione al 50 per cento allo sciopero indetto per oggi (sabato 9 luglio) dalla Fiom alla Sevel di Atessa. "L’adesione allo sciopero indetto dalla Fiom - commenta il segretario Davide Labbrozzi - ha fatto registrare una massiccia adesione, numeri che per un’astensione dal lavoro generale di stabilimento non si riscontravano da tanto tempo".

E aggiunge: "La Sevel, ha tentato di correre ai ripari con le solite operazioni di reclutamento di personale dagli altri turni. Tante persone sono state fatte rimanere dal turno di notte e lavoratori del turno pomeridiano hanno anticipato l’attività lavorativa alle ore 11. Nonostante ciò, le linee sono andate a rilento e tanti furgoni sono usciti incompleti".

"Le altre organizzazioni - prosegue - con gli accordi sottoscritti, non possono più difendere gli interessi generali di chi lavora, spetta alla Fiom farlo. Le persone vanno rispettate in quanto uomini e donne che lavorano per la loro dignità e per quella delle loro famiglie, la fabbrica non può essere il posto dove ci si annulla per il bene del profitto. Con questi propositi andremo avanti spediti".

Dal canto suo, l'azienda precisa che allo sciopero di questa mattina "ha aderito solo l’8,9% degli operai impegnati nel turno. In particolare 138 persone sulle 1550 previste. Se si considerano anche gli impiegati, una cinquantina, la percentuale di adesione scende all’8,6%. Lo sciopero non ha influito sulla produzione perché come da programma sono stati prodotti 375 furgoni". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E ancora: "Il turno di sabato straordinario rientra nell’ambito di quelli previsti dal contratto collettivo specifico di FCA ed fa riferimento a picchi di richieste da parte del mercato dei veicoli commerciali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si è spento a 60 anni Marcello Petaccia, proprietario di un'ottica a Chieti

  • Venticinquenne si ribalta con la Bmw a Chieti: miracolosamente illeso

  • Presentata la nuova giunta comunale a Chieti: Rispoli al lavori pubblici, Pantalone al commercio

  • Il Consiglio di Stato boccia definitivamente il progetto Mirò: stop al centro commerciale di Santa Filomena

  • Tamponamento a catena sull’asse attrezzato, diverse auto coinvolte

  • "I dipendenti con un familiare in attesa di tampone devono andare al lavoro": la denuncia dell'Usb

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento