menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovata la settima vittima dell'hotel Rigopiano, stanno bene le persone salvate

I vigili del fuoco hanno estratto il cadavere di una donna, in uno stanzino, vicino alla zona della cucina e del bar. Scende così a 22 il numero dei dispersi, mentre i soccorritori stanno ancora cercando di recuperare la sesta vittima, individuata ieri

Sale a 7 il bilancio delle vittime dell'hotel Rigopiano. Poco fa, i vigili del fuoco hanno estratto il cadavere di una donna, in uno stanzino, vicino alla zona della cucina e del bar. Scende così a 22 il numero dei dispersi, mentre i soccorritori stanno ancora cercando di recuperare la sesta vittima, individuata ieri (domenica 22 gennaio).

Una notizia negativa arriva dopo che, nel pomeriggio di oggi (lunedì 23 gennaio), si è aperta una nuova, piccola speranza. Sono stati infatti trovati in buone condizioni i tre cuccioli di pastore abruzzese nati nell'albergo lo scorso 4 dicembre dai due cani simbolo del resort, Lupo e Nuvola. I cagnolini, come si vede dalle fotografie, stanno bene e saranno portati dove vengono accuditi i genitori. 

Intanto i soccorritori continuano a scavare sotto la pioggia. Il portavoce dei vigili del fuoco, Luca Cari, spiega: “Siamo concentrati sull’obiettivo di arrivare al centro della struttura: stiamo avanzando. Si lavora con un elevatissimo pericolo di valanghe e procediamo verso il centro dove erano il bar e la cucina. La roccia ha costretto la valanga a entrare lateralmente. Noi stiamo lavorando su due fronti". 

Sono in buone condizioni di salute tutte le persone estratte in vita fino ad ora, 9 in totale, oltre ai due uomini che non erano rimasti travolti dalla valanga. Nella giornata di oggi sono stati dimessi dall'ospedale di Pescara tutti gli adulti, ad eccezione di Giampaolo Mitrone, che è stato operato a un braccio e domani potrebbe essere mandato dalla Rianimazione al reparto di Ortopedia, e i piccoli Parete. Restano ricoverati, invece, Samuel Di Michelangelo ed Edoardo Di Carlo, ma potrebbero uscire già domani. Il prossimo bollettino medico è previsto per domani (martedì 24 gennaio), alle ore 16.

Nel frattempo la procura di Pescara sta indagando per disastro colposo e omicidio plurimo: le forze dell’ordine stanno evacuando gli elemnti utili e sono state anche negli uffici della Regione Abruzzo, per acquisire tutta la documentazione relativa all’emergenza valanghe. Tra gli obiettivi degli inquirenti c’è quello di visionare il Piano valanghe che dovrebbe essere stato predisposto dagli uffici. Intanto, sempre negli uffici della Regione è in corso una riunione con il sottosegretario alla Protezione civile, Mario Mazzocca, proprio per esaminare e valutare la documentazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento