rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Francavilla al Mare

Servizi sociali, Francavilla presenta 'Home Care Premium'

Con Home Care Premium, l'Inps si rivolge ai soggetti che definisce 'Né Né', né troppo poveri per accedere ai servizi pubblici, né troppo abbienti per poter sostenere economicamente interventi privati di assistenza

L’Ambito Territoriale Sociale n. 29 ‘Foro – Alento’ (ATS), formato dai Comuni associati di Bucchianico, Casacanditella, Casalincontrada, Fara F.P., Francavilla al Mare, Miglianico, Ripa Teatina, San Giovanni Teatino, San Martino S.M., Torrevecchia, Vacri,  è stato selezionato dall’Inps nell’ambito del progetto ‘Home Care Premium’ per il finanziamento di progetti di welfare innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare.

Il progetto consentirà l’investimento di ulteriori 400.000 mila euro in servizi sociali per il territorio e la sperimentazione di nuovi modelli di governance e procedure innovative, tra le quali l’accreditamento della rete dei fornitori e la realizzazione di un sistema informativo integrato fra i territori e gli operatori, dedicato alla gestione complessiva del welfare dell’Ambito 29. Un ulteriore vantaggio – conclude l’Assessore Comunale alle Politiche Sociali - determinato dalle modalità di governance del progetto è legato alla costituzione obbligatoria del registro per le assistenti familiari, che in quanto unico canale a disposizione dell’utente per accedere al servizio domiciliare, favorirà la qualificazione professionale e il processo di emersione dal lavoro nero”.

Con Home Care Premium, l’Inps si rivolge ai soggetti che definisce ‘Né Né’, né troppo poveri per accedere ai servizi pubblici, né troppo abbienti per poter sostenere economicamente interventi privati di assistenza. Il progetto durerà 12 mesi e ha lo scopo non solo di sostenere e definire interventi diretti assistenziali in beni e servizi, ma anche di supportare la comunità degli utenti nell’affrontare, risolvere e gestire le difficoltà connesse allo status di non auto sufficienza proprio o dei propri familiari. I principali benefici previsti sono: prestazioni prevalenti, ovvero contributi economici, erogati direttamente da Inps ex Inpdap, in relazione al bisogno e alla capacità economica della famiglia; prestazioni integrative, ovvero servizi di sollievo domiciliare, frequenza centri diurni, servizi di trasporto e accompagnamento, consegna pasti, installazione ausili e demotica, a cui l'Inps riconoscerà per ogni soggetto assistito un contributo annuo variabile.

Per tutte le informazioni relative all’avvio del progetto, la valutazione e la presa in carico è attivo lo sportello sociale informativo presso il Servizio di Segretariato Sociale di ogni Comune oppure presso lo sportello dei servizi sociali del Comune di Francavilla al Mare. All’interno dei siti istituzionali dei Comuni saranno pubblicati gli avvisi per gli utenti ed ogni altro atto che governerà le varie fasi delle  attività.

“Questo nuovo progetto – dichiara l'assessore alle Politiche Sociali, Francesca Buttari - si aggiunge agli altri interventi già in atto nel territorio dell’Ambito quali il Piano di zona dei servizi sociale; il Piano per il diritto allo studio 78\78; il Piano locale per la non autosufficienza; il Piano assistenza ai soggetti affetti da SLA; il Piano per la famiglia di cui alla legge regionale n. 95/95, a dimostrazione della centralità delle politiche sociali nell’azione amministrativa e della capacità di programmare, ricercare e accedere a nuove fonti di finanziamento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi sociali, Francavilla presenta 'Home Care Premium'

ChietiToday è in caricamento