Serve clienti al bancone dopo le 18: barista sanzionato dai carabinieri

I controlli dei carabinieri a Ortona e dintorni hanno però rilevato in generale il rispetto dell’uso delle mascherine e del distanziamento sociale

Un barista sanzionato perché serviva i clienti al banco dopo le 18, ma anche un generale rispetto dell’uso delle mascherine e del distanziamento sociale. È il bilancio di un servizio anti assembramento svolto sabato sera dai carabinieri di Ortona nei bar su corso Vittorio Emanuele II e a Porta Caldari, nonché alle Marine di Fossacesia e San Vito Chietino.

Una dozzina i carabinieri impegnati nei controlli di circa venti locali pubblici, specialmente nell’ora dell’aperitivo.

In uno dei bar visitati il gestore è stato sanzionato perché serviva i clienti al banco dopo le 18 senza far rispettare il distanziamento sociale. Nei restanti locali i militari hanno invece riscontrato una presa di coscienza di gestori e cittadini sempre più sentita, con gli avventori ben distanti tra di loro e con la mascherina addosso. 

Anche a seguito dell’entrata in vigore del nuovo Dpcm, che prevede misure più stringenti, i carabinieri annunciano controlli sempre più frequenti e capillari. Per qualsiasi dubbio, dal comando invitano i cittadini a contattare il 112. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Lancia sassi alla ex e al nuovo fidanzato e sfonda la porta di casa: 30enne denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento