Torricella Peligna, 16 chili di marijuana in casa: arrestato 50enne

Dopo giorni di appostamento il Corpo Forestale ha arrestato in flagranza l'uomo che aveva allestito una coltivazione di 17 piante di Cannabis. Il valore complessivo del prodotto sequestrato è di circa 100 mila euro

il sequestro

Il Corpo Forestale dello Stato ha arrestato in flagranza di reato un cittadino di Torricella Peligna, cinquantenne di origini tedesche, che aveva allestito nei pressi della propria abitazione una coltivazione di 17 piante di Cannabis indica.

L’operazione, denominata “Letizia”, ha portato al sequestro di quasi 16 kg di materia prima, corrispondente ad un valore complessivo del prodotto finito (marijuana) di circa 100 mila euro.

Sono stati necessari diversi giorni di appostamento nel bosco limitrofo alla coltivazione per non lasciare  dubbi sulla identità del produttore e detentore di marijuana.

 

La squadra del Corpo Forestale dello Stato, composta dal personale del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale (NIPAF) di Chieti e dal Comando Stazione Forestale di Torricella Peligna, è riuscita a chiudere il cerchio procedendo poi alla perquisizione domiciliare.

Qui sono stati rinvenuti rami di Cannabis indica lasciati ad essiccare in un sottotetto raggiungibile tramite una botola sul soffitto, non immediatamente individuabile, circa 120 grammi di marijuana confezionata in una busta trasparente e materiale di propagazione.

Rimosse anche sette piante non ancora recise, alcune alte anche tre metri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • L'infettivologo: "Aspettiamoci 2-3mila casi in Abruzzo. Fine di questa fase? Almeno altre 4-6 settimane"

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Coronavirus: altri sei morti in Abruzzo, due erano della provincia di Chieti

  • Crescono i casi di Coronavirus a Caldari di Ortona, il sindaco chiede tamponi per tutti

  • Se ne è andata la professoressa Lea Curti Pancella

Torna su
ChietiToday è in caricamento