Cronaca

Fotocopiava testi universitari illegalmente: copisteria denunciata

Sequestrati in una copisteria di Chieti testi scolastici e universitari riprodotti illecitamente e un computer per violazione del diritto d'autore, il responsabile è stato denunciato

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Chieti hanno sequestrato diversi testi scolastici e libri universitari fotocopiati presso una Copisteria di Chieti.

Il materiale didattico, pronto per essere venduto all’utente finale, era stato riprodotto illecitamente sia in formato cartaceo che in quello elettronico. La Guardia di Finanza ha sequestrato anche il personal computer utilizzato per le duplicazioni. Il responsabile è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Chieti per violazione della Legge sul diritto d'autore.

Come spiegano i finanzieri: “L’attività illecita consiste nel avere i testi immediatamente a disposizione in formato elettronico sul computer che, su specifica richiesta dell’utente, vengono stampati in formato cartaceo oppure riprodotti e venduti su cd o addirittura memorizzati in chiavette usb”.

La normativa sul "Diritto d'Autore" prevede la possibilità di fotocopiare opere dell'ingegno, esclusivamente per uso personale, non oltre il 15% delle pagine di ciascuna pubblicazione. “L'attività illecita fotoriproduzione – aggiungono - è punita con la reclusione da uno a quattro anni e con una multa da 2.582,28 euro a 15.493,71, nonché con altre sanzioni amministrative pecuniarie”.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fotocopiava testi universitari illegalmente: copisteria denunciata

ChietiToday è in caricamento