menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga dall'Albania a Fossacesia col gommone: sequestrate due tonnellate di marijuana nascoste nei campi

Un brindisino è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Giulianova, che hanno condotto l'operazione. Valore dello stupefacente sul mercato: circa 10 milioni

Due tonnellate di marijuana, del valore di circa 10 milioni di euro sul mercato, suddivise in pacchi di circa 20 chili di peso ciascuno. È il quantitativo record sequestrato dai Carabinieri della Compagnia di Giulianova in un deposito nelle campagne di Fossacesia.

In manette è finito un 49enne originario della provincia di Brindisi, G.C. I militari sono giunti al ritrovamento dell’ingente quantità di droga dopo averlo pedinato nei suoi spostamenti tra Roseto degli Abruzzi e Fossacesia. L'uomo, che alloggiava in hotel a Roseto e aveva piccoli precedenti penali, era stato fermato nei giorni scorsi da una pattuglia della compagnia giuliese per un normale controllo stradale mentre era a bordo di una potente auto di lusso. E’ probabile che facesse la spola tra il Teramano e Fossacesia in attesa dello sbarco dello stupefacente rivenuto in un deposito, all’interno di un furgone. E' stato arrestato al culmine di un rocambolesco inseguimento conclusosi al casello Val di Sangro della A14 ed  è finito in carcere a Lanciano.

Il quantitativo di droga sarebbe arrivato sulla costa teatina dall’Albania a bordo di un potente gommone lungo circa 10 metri e con due motori fuoribordo della potenza di 500 cavalli ciascuno, abbandonato sulla spiaggia e sequestrato poco dopo dai carabinieri. Le indagini proseguono per identificare altri complici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento