menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amianto e rifiuti accanto ai lidi di balneazione: un sequestro a Ortona

Lo scorso fine settimana la Guardia di Finanza di Ortona ha scoperto e sequestrato un'area industriale di 6000 metri adibita a discarica con amianto e rifiuti. Il propietario è stato denunciato

Lo scorso fine settimana, le Fiamme Gialle di Ortona hanno sottoposto a sequestro preventivo un’area industriale dismessa di circa 6000 metri quadrati, in contrada Saraceni a Ortona.

Vicino ai lidi di balneazione era stata 'allestita' una discarica abusiva di rifiuti, anche speciali e pericolosi: coperti da fogli di amianto, qui venivano abbandonati alcuni immobili e strutture di prefabbricati industriali.

Adesso sono in corso ulteriori indagini per appurare l'eventuale inquinamento dei terreni interessati dallo stoccaggio dei rifiuti e delle acque del piccolo torrente che attraversa l'area antistante e sfocia in prossimità dei lidi. Altri accertamenti sono stati disposti per valutare la pericolosità delle particelle volatili eventualmente immesse in atmosfera dall'eternit, visto il cattivo stato di conservazione dovuto alla lunga esposizione agli agenti atmosferici.

Il proprietario dell'area sottoposta a sequestro è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Chieti per violazioni al decreto legislativo 152/2006 relativo a "Norme in materia ambientale".

 

 


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Attualità

“Mio padre chiamato per il vaccino un mese dopo il decesso”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento