menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrati circa 100 chilogrammi di botti venduti senza licenza

L'esito del blitz a piazza Garibaldi che ha tenuto col fiato sospeso la città di Chieti per tutto il pomeriggio

Botti sequestrati e una persona denunciata per commercio abusivo di fuochi artificiali: è l'esito dell'operazione di oggi pomeriggio a piazza Garibaldi, per cui si è reso necessario interdire al traffico la zona per ragioni di sicurezza. 

I carabinieri della stazione di Chieti principale, insieme agli artificieri del Comando Provinciale di Chieti, impegnati nei controlli preventivi finalizzati al contrasto della vendita, in prossimità delle festività di fine anno, di artifici pirotecnici illegali, hanno individuato la bancarella a due passi dalla caserma Spinucci, sede della questura teatina. 

All'interno di un box prefabbricato, una 63enne teatina stava vendendo materiale pirotecnico e fuochi d’artificio in assenza di qualsiasi autorizzazione alla vendita. I militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 104 candelotti pericolosi, confezionati artigianalmente e sprovvisti di qualsiasi indicazione di fabbrica.

Nel corso dell’attività ispettiva sono stati sequestrati più di 90 chilogrammi di artifizi pirotecnici, in parte di illecita detenzione e vendita e in parte materiale pirotecnico regolare di libera vendita detenuto in un luogo non idoneo e in assenza di alcuna autorizzazione di pubblica sicurezza. 

Il rivenditore è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica per commercio abusivo di fuochi artificiali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento