menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrati 150 kg di vongole per il mercato nero, sanzionati i pescatori

Due distinte operazioni dei militari della guardia costiera di Ortona, che si sono appostati scoprendo due diversi illeciti

150 chilogrammi di vongole sequestrate, in due diverse operazioni, dalla capitaneria di porto di Ortona; erano state pescate violando le regole e destinate al mercato nero. Non è la prima volta che i militari sorprendono vongolari in flagranza che, per aggirare le norme e alimentare il mercato nero, finiscono con il danneggiare i colleghi che si attengono alle regole. Oltretutto, quei prodotti mettono a rischio anche i consumatori, perché non vengono sottoposti ai controlli sanitri e alle procedure di tracciabilità. 

Attraverso appostamenti in borghese e acquisizione di informazioni in ambito portuale, i militari della guardia costiera di Ortona sono riusciti a monitorare per diversi giorni i movimenti delle autovetture di due armatori locali, i quali, con la complicità di alcuni membri degli equipaggi, erano riusciti ad accantonare una parte del pescato, non conferito alla ditta incaricata dal Consorzio, e a caricarlo nel bagagliaio delle vetture stesse, certi di non essere scovati, data la posizione defilata. Intercettate le vetture prima della partenza, i militari hanno ispezionato i veicoli rinvenendo rispettivamente 70 chilogrammi di vongole nel primo caso e circa 80 chilogrammi nel secondo.

Gli autori degli illeciti sono stati sanzionati. Le vongole, essendo ancora vive, sono state rigettate in mare dal gommone della Capitaneria.

I controlli, a tutela sia dei consumatori che degli interessi dei pescatori che operano nel rispetto delle regole, continueranno su più fronti.

Sequestro vongole-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento