rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca

Deiezioni dei cavalli di un maneggio scaricate nel laghetto: una persona denunciata, sequestrata un'area di 3 ettari

I carabinieri forestali hanno riscontrato un sistematico abbandono di letame equino misto a lettiera proveniente dalla pulizia dei box adibiti al ricovero degli animali

I militari del nucleo di polizia ambientale e forestale di Chieti e della stazione carabinieri forestale di Chieti, su disposizione della locale procura della Repubblica, hanno sottoposto a sequestro preventivo un’area di circa 3 ettari, in cui venivano illecitamente smaltiti rifiuti organici provenienti da un maneggio.

Le indagini dei Carabinieri del Nipaaf avevano accertato il progressivo e continuativo riempimento di un laghetto con le deiezioni provenienti dal maneggio, tanto che l’indagato era stato precedentemente deferito alla procura della Repubblica.

Gli investigatori avevano scoperto che, mediante il sistematico abbandono di letame equino misto a lettiera proveniente dalla pulizia dei box adibiti al ricovero dei cavalli, aveva allestito una discarica abusiva di rifiuti zootecnici. Per meglio definire l’estensione dell’area oggetto di sequestro, ci si è avvalsi dell’ausilio del 5° nucleo elicotteri carabinieri.

Ulteriori e specifici accertamenti sotto il profilo ambientale consentiranno di verificare se la condotta abbia cagionato un’alterazione significativa delle acque dell’invaso, con ricadute negative anche sulla flora e sulla fauna presenti. Laddove fosse accertata la compromissione o il deterioramento significativo dell’ecosistema acquatico, l’indagato risponderebbe per il reato di cui all’articolo 452 bis del codice penale, che prevede la pena della reclusione da 2 a 6 anni e con la multa da euro 10mila a 100mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deiezioni dei cavalli di un maneggio scaricate nel laghetto: una persona denunciata, sequestrata un'area di 3 ettari

ChietiToday è in caricamento