menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sempre meno all'università, i giovani riscoprono gli antichi mestieri

È l'analisi di Marco Santarelli, direttore scientifico di Network Research, nel corso di un convegno di orientamento organizzato a Vasto dalla banda di credito cooperativo della Valle del Trigno per gli studenti del quinto anno delle superiori. Quelli legati alla cucina i più gettonati

I giovani scelgono sempre meno di proseguire gli studi dopo il diploma di maturità. Aumenta il numero di coloro che preferiscono restare nel territorio, magari per riscoprire mestieri in disuso. A motivare le loro decisioni, non è solo la crisi economica, che ha ridotto la possibilità di spendere per la cultura e la formazione.

È l’analisi che Marco Santarelli, direttore scientifico di Network Research, ha dato nel corso di un convegno di orientamento organizzato a Vasto dalla banda di credito cooperativo della Valle del Trigno per gli studenti del quinto anno delle superiori.

"I ragazzi – ha spiegato - stanno maturando la consapevolezza che il futuro non risiede nel concetto che più studi più hai un futuro assicurato, ma il futuro risiede nella quotidianità, nella capacità di scegliere mestieri che ti aiutano a vivere, restando nel tuo territorio. È la conseguenza di una università che ha una struttura imbrigliata nella quale molti ragazzi non si riconoscono più, ma non si può nascondere il clima di preoccupazione che si respira in famiglia, dovendo fare i conti con i soldi che non ci sono".

In questo processo di cambio delle prospettive per il domani, Santarelli non dimentica di sottolineare: "La passione e la determinazione dei giovani non vengono mai meno. I giovani oggi ha un potenziale tra le loro mani, come il telefonino che genera dati che devono essere studiati e che determinano le loro scelte quotidiane, da quelle pratiche a quelle dei percorsi di studio, il tutto stimolando il loro interesse". E tra i mestieri più richiesti, forse per la complicità dei programmi televisivi, quelli legati alla cucina. In questo campo, le spese per la formazione sono inferiori rispetto ad altri percorsi, e i giovanissimi possono restare più vicini a casa e non allontanarsi dai territori d’origine. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento