rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Ecosistema Scuola, pochi investimenti in Abruzzo: il rapporto di Legambiente

Il 94,5% degli istituti necessita di manutenzione urgente, solo il 17% è costruito con criteri antisismici. Il rapporto annuale di Legambiente consegna una fotografia preoccupante. Di Giuseppantonio: "I dati confermano l'allarme che le Province lanciano da anni"

Edifici scolastici più nuovi rispetto alla media nazionale, ma quasi tutti (94,5%) con necessità di manutenzione urgente. "Ecosistema Scuola", il 14/o rapporto annuale di Legambiente consegna una fotografia abbastanza preoccupante sulla qualità dell'edilizia scolastica in Abruzzo. Qui nessun edificio è costruito secondo i criteri della bioedilizia e solo il 17,3% è edificato con criteri antisismici, benché il 76,9% sia in aree a rischio sismico. Sotto la media il dato sulla verifica di vulnerabilità sismica, realizzata nel 25,4% degli edifici.

Il rapporto Legambiente sull’edilizia scolastica non fa altro che confermare l’allarme che le Province italiane e abruzzesi stanno lanciando incessantemente ormai da anni, ma se da Roma ci tagliano di continuo i fondi, l’ultima sforbiciata risale a fine ottobre ed è pari a 29 milioni di euro per le quattro Province Abruzzesi, con cosa dobbiamo lavorare? Meglio toglierci le competenze, così non possiamo che essere inermi” inclaza il presidente dell’Upa, Enrico Di Giuseppantonio

Anche Legambiente concorda sull’impossibilità delle Province a investire sulla necessaria manutenzione degli edifici a causa degli obiettivi imposti dal patto di stabilità e dai continui tagli. Sempre secondo i dati sono 400 le scuole in Italia che rischiano di rimanere chiuse il prossimo anno, e tra queste ce ne sarebbero diverse gestite dalle province abruzzesi. “Secondo studi effettuati dall’Unione Province d’Italia – aggiunge Di Giuseppantonio - i costi lieviteranno di 650 milioni di euro a partire dal prossimo anno scolastico. Considerando il blocco degli investimenti e i continui tagli agli Enti locali, questo significherà 650 milioni di tagli per la gestione delle scuole. Ma nel nostro Paese le cose serie e concrete non trovano mai la giusta attenzione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecosistema Scuola, pochi investimenti in Abruzzo: il rapporto di Legambiente

ChietiToday è in caricamento