menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
la protesta alla scuola Selvaiezzi (foto Nino Mastrocola)

la protesta alla scuola Selvaiezzi (foto Nino Mastrocola)

Scuola, a Selvaiezzi continua la protesta contro la riforma

Genitori e bimbi non entrano per protestare contro la Buona Scuola e boicottano le prove Invalsi: "La scuola è già privatizzata, siamo costretti a portare sapone e carta igienica da casa"

E' proseguita anche questa mattina la protesta di alunni e genitori alla scuola elementare Selvaiezzi a Chieti Scalo. I genitori non hanno fatto entrare a scuola i piccoli allievi al suono della campanella, ma sono rimasti con loro davanti all'istituto per manifestare ancora il dissenso contro i provvedimenti del Governo, boicottando le prove Invalsi previste. Davanti a loro striscioni contro la Buona Scuola e i tagli previsti.

"Siamo contro la privatizzazione perchè di fatto, la scuola pubblica è già privatizzata" sostiene Simona D'Angelo, mamma di un bimbo di seconda "A Selvaiezzi infatti siamo noi genitori a dover portare la carta igienica e il sapone da casa. E ancora: la retta mensile per la mensa non è inferiore ai 40 euro e se il bambino non mangia qualcosa  non è possibile riportarla a casa perchè non è igienico. E' vero ma a casa mia questo si chiama 'spreco'".

I rappresentanti di classe hanno consegnato una lettera al dirigente scolastico Ettore D'Orazio in cui spiegano i motivi della protesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento