menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
un falso cieco

un falso cieco

Falso cieco con la complicità dell'oculista: a giudizio per truffa all'Inps

L'uomo in quattro anni avrebbe percepito ingiustamente oltre 52 mila euro. A scoprirlo sono stati gli uomini della Guardia di Finanza dopo una segnalazione giunta in Procura

Avrebbe tratto un ingiusto profitto ai danni dell'Inps per oltre 52 mila euro, da novembre del 2008 a ottobre del 2012. Per questo un uomo di 51 anni di Francavilla che si fingeva cieco è stato rinviato a giudizio dal gup del Tribunale di Chieti Luca De Ninis.

L'uomo, che è accusato di truffa ai danni dell'Inps avrebbe percepito nello specifico quasi 38 mila euro di indennità di accompagnamento e 14.858 euro di pensione di invalidità. A scoprirlo sono stati gli uomini della Guardia di Finanza dopo una segnalazione giunta in Procura. Secondo l'accusa, il finto cieco avrebbe indotto in errore in due circostanze la Commissione di prima istanza per l'accertamento degli stati di invalidità ed avrebbe falsificato alcuni esami medici con la complicità di un oculista.

Il processo si terrà il prossimo 8 luglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento