menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lancio di bottiglie e tafferugli prima di Francavilla-L'Aquila: arrestati otto tifosi

I carabinieri della compagnia di Chieti hanno arrestato otto tifosi giallorossi: sono accusati di aver lanciato oggetti vari alla tifoseria ospite, oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Otto tifosi del Francavilla calcio sono stati arrestati dai carabinieri per aver lanciato degli oggetti alla tifoseria ospite ieri, prima dell’incontro di calcio Francavilla-L’Aquila, valevole per campionato di serie D. La tensione è esplosa nel parcheggio dello stadio Valle Anzuca di Francavilla dopo che una quarantina di tifosi giallorossi aveva lanciato accendini e bottiglie agli aquilani, subito scesi dalle auto per rispondere.

A domare gli scontri sono stati i carabinieri, due dei quali sono rimasti lievemente feriti. Gli arrestati, di età compresa tra i 19 e i 40 anni, sono accusati di lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive, oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Oggi il processo per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento