rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Scomparso nel 1998, familiari presentano denuncia per omicidio

Il padre e la sorella di Maurizio D'Alò, sparito da Chieti 16 anni fa, chiedono alla procura di Chieti se l'uomo sia stato ucciso e se il cadavere sia stato nascosto da qualcuno. Nel 2002 la moglie dichiarò di averlo visto fuggire dopo aver lanciato una bomba carta nella sua azienda a San Giovanni Teatino

Da Chieti è scomparso 16 anni fa, nel novembre del 1998, a 38 anni. E i familiari di Maurizio D’Alò, che mai hanno smesso di sperare di avere sue notizie, oggi (venerdì 21 marzo), assistiti dall’avvocato di fiducia Mario Del Monaco, hanno presentato querela contro ignoti alla procura di Chieti per il suo presunto omicidio e per occultamento di cadavere.

Non si arrendono ad una scomparsa misteriosa sin dai primi istanti, che poi si è fatta sempre più cupa, considerato che la moglie di D’Alò 4 anni dopo la sparizione, a dicembre del 2002, lo accusò di aver incendiato il deposito della sua ditta di cancelleria, la Pan Office di San Giovanni Teatino. Agli investigatori Raffaela Panaro, che rimase ferita nel rogo, raccontò di aver visto il marito scappare dopo aver gettato una bomba carta all’interno dell’ufficio. Per questo lo denunciò.

Ma anche in quel caso di D’Alò nessuna traccia. La trasmissione di Rai3 Chi l’ha visto gli dedicò molto spazio e sul sito è ancora pubblicata la foto del teatino. Eppure furono pochissime le segnalazioni dei telespettatori.

Secondo la ricostruzione dei suoi cari, la sera prima di sparire D’Alò aveva cenato in una pizzeria dello Scalo con un amico. Poi sarebbe passato al bar Europa di Villamagna, che aveva in gestione con la sorella e il cognato, per ritirare i soldi delle macchinette. A quel punto, sempre con l’amico, sarebbe andato verso Francavilla dalla donna con cui aveva una relazione, a quanto pare nota alla stessa moglie. Da allora, di lui si è persa ogni traccia.

E oggi i familiari vogliono vederci chiaro, almeno sapere se Maurizio D’Alò sia davvero stato ammazzato o se invece sia fuggito all’estero, come alcuni avrebbero sostenuto in questi anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparso nel 1998, familiari presentano denuncia per omicidio

ChietiToday è in caricamento