Cronaca

Sciopero generale venerdì 8 marzo: giornata nera per trasporti e servizi pubblici

Dai trasporti alla scuola, dalla sanità alla raccolta dei rifiuti, i lavoratori di diversi settori del pubblico e del privato incroceranno le braccia alla festa della donna

Uno sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private è proclamato dalle organizzazioni sindacali USI (Unione Sindacale Italiana), COBAS (Confederazione dei Comitati di Base), USB (Unione Sindacale di Base) oltre che Fp e Flc Cgil per l'intera giornata di venerdì 8 marzo 2019, in concomitanza con la Festa della donna. 

L'astensione riguarderà svariati settori: dai trasporti alla scuola, dalla sanità alla raccolta dei rifiuti i lavoratori di diversi settori incroceranno le braccia. 

Per quanto riguarda i trasporti ferroviari lo sciopero si estenderà nella fascia oraria copresa tra la mezzanotte e le 21, mentre per il trasporto pubblico locale le modalità saranno definite su base al territoriale. 

La Confederazione dei Comitati di Base ha reso nota l'adesione allo sciopero generale di venerdì di tutto il personale dipendente pubblico e privato contro la violenza maschile sulle donne, contro il decreto Pillon e il decreto sicurezza.

Durate lo sciopero saranno garantiti i servizi minimi essenziali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale venerdì 8 marzo: giornata nera per trasporti e servizi pubblici

ChietiToday è in caricamento